Letteratour

 

Letteratour
Home | Profilo | Registrati | Nuove discussioni | Utenti | Cerca | FAQ
Username:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua password?

 Forum
 SEGNALAZIONI CULTURALI
 Eventi
 Festival delle letterature migranti - Palermo
 Nuova discussione  Rispondi
 Versione mobile
Autore  Discussione Next Topic  

dido
Average Member

Italy
180 Posts

Posted - 09/10/2018 :  10:39:10  Show Profile  Visit dido's Homepage  Reply with Quote
La Lettertura è una casa
di Davide Camarrone, Direttore del Festival delle Letterature Migranti



La Letteratura è una casa. Nasce intorno a quest’idea, nel tempo drammatico che stiamo vivendo, la quarta edizione del Festival delle Letterature migranti, a Palermo.
Le letterature si nutrono di voci differenti, le accolgono, inducono all’ascolto e all’accoglienza.
Un libro è un porto franco al quale si approda senza passaporto.

Quasi novanta incontri, per il Festival che si svolgerà dal 17 al 21 ottobre (dal 15 al 22 ottobre, includendo gli eventi collaterali). Quaranta libri in otto scatole narrative, per un programma letterario che si affianca e si intreccia a “Il Muto e il Fuoricampo”, che quest’anno riunisce musica e cinema; a “Fuga da Europa”, il programma di Arte Contemporanea; a “Il corpo delle storie”, il programma di teatro che da quest’anno riunisce otto diverse realtà teatrali a Palermo.
Un programma che dice di miti e passaggi, che riflette sul Contemporaneo e sulla Memoria, ragiona sul nostro Paese, sul Mediterraneo e si spinge in Cina, Francia, Gran Bretagna, Iran, Senegal, Svizzera e Turchia.
Tanti autori provenienti da tanti Paesi. Tante le case editrici che hanno collaborato con FLM 2018.

Il calendario degli eventi si apre significativamente con il ricordo di quel che accadde a Roma il 16 ottobre del 1943, nel settantacinquesimo anniversario del rastrellamento nazifascista del Ghetto, e si celebra un altro anniversario: l’ottantesimo delle leggi razziali italiane, promulgate nel 1938. Apre Shoah, di Claude Lanzmann, e chiude, sempre al Teatro Massimo, un esperimento di sonorizzazione in presa diretta di Intolerance, il capolavoro di David W. Griffith, con quattro grandi musicisti.
Di grande importanza, il rinnovo della collaborazione con la Fondazione Merz e la Fondazione Sicilia, per l’arte contemporanea, e un programma teatrale che ragiona di scrittura e interazione tra culture differenti.

Tanti i luoghi coinvolti, in città. Lo Steri, l’antico Osterio Magno, che fu sede dell’Inquisizione, luogo di detenzione, giudizio e tortura, e oggi ospita il rettorato universitario, accoglierà gran parte del programma letterario. Lo Steri sarà il cuore pulsante di FLM 2018: con diverse sale, un palco, due cortili aperti agli incontri, la segreteria organizzativa e l’accoglienza. E poi, il Museo archeologico Salinas, il Teatro Massimo, Palazzo Branciforte, il Teatro Biondo, la Gam, e tanti altri luoghi. Inclusi i cosiddetti “non luoghi”, capaci di narrazione: i centri commerciali della Coop.
Il Comune di Palermo, la Regione Siciliana, l’Università, la Fondazione Sicilia, l’Ersu, la Chiesa Valdese e tanti altri fra enti e istituzioni pubblici e privati. Il Festival nasce dalla collaborazione di cento tra istituzioni e realtà culturali e associative differenti, da un dialogo fecondo tra Palermo e altri luoghi, in Italia e nel Mediterraneo: da un’idea condivisa, da un percorso partecipato. Importante anche la partecipazione di associazioni per il sostegno alla lettura.
Il Festival letterario di Palermo dice di un’identità molteplice: di una città che è storia, punto di vista e luogo accogliente al centro esatto del mare comune.
Tanti i partner, tanti anche gli sponsor: Gesap, Alessi, Coop, Scuola Holden e altri ancora.
Tra le novità di quest’anno, la presentazione dei progetti di una Casa delle Letterature e di un Open Art Museum, a Palermo; un progetto di scrittura mediterranea e un rapporto stabile tra FLM e istituzioni culturali di paesi differenti; la possibilità di seguire gli appuntamenti in streaming; la nascita di un archivio del Festival e delle Letterature migranti; il sostegno alla lettura.

Quest’edizione del Festival è dedicata alla memoria di Claude Lanzmann e Alessandro Leogrande.

https://www.festivaletteraturemigranti.it/
   Discussione Next Topic  
 Nuova discussione  Rispondi
 Versione mobile
Jump To:
Letteratour © Letteratour | ooo SPC group Go To Top Of Page
Snitz Forums 2000