Letteratour
www.letteratour.it
ARTICOLO

In basso, agli inferi, di Alberto Alessi

Nella categoria: HOME | Recensioni

Tutta l'esistenza civile non è che un'immensa menzogna", Petr Kropotkin

La fantasia distruggerà il potere, e una risata vi seppellirà, Michail A. Bakunin

Futuro imprecisato. L'Europa vive in pace e prosperità, i popoli seguono principi di eguaglianza e fratellanza e nulla sembra poter turbare lo status quo. Questo equilibrio però viene turbato quando nell'asse orientale si verificano attentati e rapimenti da parte degli eserciti degli stati asiatici. Alcuni ambasciatori dell'Europa libera vengono inviati in Asia per chiedere il rilascio delle vittime, ma senza riuscirvi.

Qui inizia la storia: il protagonista, Chira, si troverà prigioniero, sepolto in una fossa e solo grazie all'intervento dell'amico Nilo verrà liberato e, insieme, inizieranno il lungo viaggio che li condurrà verso le terre libere, in compagnia di altri esiliati come Madeira e Mekong, attraverso l'Africa (colonia statunitense), gli USA (potenza incontrastata), all'inseguimento di una libertà agognata.

A intervallare i quattro capitoli principali lungo cui si svolge la vicenda (Terra, Acqua, Aria, Fuoco), la narrazione si sofferma su alcune parti di una lettera che il protagonista scrive per far aprire gli occhi agli abitanti del mondo civilizzato sulla loro condizione di schiavitù fisica e sudditanza psicologica imposta dagli stati, dalle religioni, dal benessere e dal mito dell'apparenza: tutte metafore di una condizione che ha in realtà lunghe radici nel presente.

Alcuni passi scelti per voi

Niente è fine a se stesso. Il più innocuo dei gesti o la più vuota delle frasi, e perfino il più leggero dei pensieri, in verità hanno un significato più importante, insieme più alto e più profondo, di ciò che rivelano nella loro immediata apparenza, pronuncia, concezione. Anzi, di questi significati, nascosti dalla loro realizzazione, ne esistono sempre più e molti più d'uno soltanto, tutti interpretabili come determinati da esperienze e avvenimenti passati, l'origine dei quali si perde nelle lame delle pieghe del tempo, e sono tutti in relazione con altri livelli di realtà e di pensiero, non solo temporali, cronologici, e ancora tutti si possono considerare come indizi di sviluppi futuri e delineanti le spirali del vortice di decadenza verso cui l'umanità è destinata ad affondare.

C'è una sola via che porta alla realizzazione del nostro sogno, ed è la via pacifica, è l'attiva opposizione non violenta (non c'è altro aggettivo, altra negazione, per caratterizzarla) ai soprusi dei tiranni, è lo spiegamento massiccio delle forze intellettuali singole (ma non isolate) messe al servizio della comunità dormiente, è il dialogo costruttivo, è la realizzazione pratica della vita in comune di più persone che si trovano allo stesso piano, allo stesso livello che non si scosta mai dall'ideale di uguaglianza e che non potrà mai rivelare anche la più bassa punta della piramide che descriverebbe altrimenti la struttura di tutte quelle società in cui "libertà" è una parola vuota, una bolla di sapone nel sozzume dilagante, un alito caldo che si disfa nel gelo invernale. Nel momento in cui un soggetto, pur prefissandosi di raggiungere il nostro obiettivo, devia da questo percorso e si rende colpevole anche del più leggero e velato atto di violenza contro un suo simile o contro altri esseri viventi, umani e non, egli perde di vista la meta verso la quale era partito. Noi rifiutiamo categoricamente il metodo utilitaristico, cinico, selvaggio, secondo cui "il fine giustifica i mezzi": attenersi a un tale principio, che imperversa nella bocca di arrivisti e opportunisti di ogni sorta, significa sempre calpestare diritti inalienabili e inviolabili che non possono essere negati a nessuno da una donna o da un uomo intelligenti.

L’autore

Alberto Alessi è nato a Castelfranco Veneto il 20 aprile del 1984 e vive a Cittadella (PD). Si è laureato a pieni voti in Lettere e Filosofia all'università di Padova. Nel 2015 ha pubblicato il suo primo libro, Due novelle rock'n'roll, due romanzi riuniti in un unico volume, edito da Lettere Animate, una casa editrice non a pagamento.

Nel quotidiano, è attivista volontario per la LAV onlus (Lega Anti Vivisezione) e suona e canta nel gruppo rock L’Amor Violento.

 https://www.facebook.com/LibriDiAlbertoAlessi/




Iscriviti alla Newsletter
Leggi le nostre Politiche sulla Privacy








Leggi anche:


Collabora!

Vuoi pubblicare un articolo o una recensione?
  Scopri come collaborare con noi


Condividi questa pagina
www.letteratour.it

 

HOME   Scrivici   Vuoi collaborare?   Redazione   Hanno detto di noi   Copyright e Privacy
© 2001-2017  www.letteratour.it
Sito realizzato con passione da SPC GROUP