Letteratour

 

Letteratour
Home | Profilo | Registrati | Nuove discussioni | Utenti | Cerca | FAQ
Username:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua password?

 Forum
 SEGNALAZIONI CULTURALI
 Libri e editoria
 I migliori libri sul gioco (secondo me)
 Nuova discussione  Rispondi
 Versione mobile
Autore  Discussione Next Topic  

billy
Starting Member

1 Posts

Posted - 30/03/2019 :  12:56:42  Show Profile  Reply with Quote
Buongiorno a tutta la community. 

Faccio una premessa: non so se questo thread è off-topic, ma sto proponendo lo stesso contenuto in diversi siti di letteratura e affini in quanto lo sto testando per un potenziale blog che vorrei aprire. Se i moderatori lo riterranno non inerente al forum lo rimuovano pure senza remore. 
#65532;
Il contenuto in questione riguarda una serie di simili che vorrei realizzarne: scegliendo alcuni nuclei tematici fare una breve classifica dei libri che ci sono a riguardo, basandosi sui miei gusti personali. Offrirò una brevissima descrizione della trama e una croccante curiosità rimandando alla fonte per chi volesse approfondire, dato che l'intento è divulgativo e quindi vorrei attirare altri lettori a leggere i titoli che propongo. 
Come primo tema di prova ho scelto i casinò e il gioco d'azzardo, dato che è un tema dal fascino immortale che ha ispirato moltissimi scrittori e sceneggiatori. 
A voi quindi, ogni opinione è bene accetta, così come ogni consiglio su altri libri che inserireste nella lista, come ho detto l'obbiettivo è il dibattito. 
#65532;Buona lettura


Casinò. Una storia d'amore e di vendetta di Nicholas PileggiNon è un caso se questo romanzo piacque tanto a Martin Scorsese che ne fece un monumento cinematografico.
Il casino un cui è ambientato è solo il centro di un ampissimo vortice descrittivo riguardante tutta la vita ( o meglio tutta la malavita) della Las Vegas del primo XX secolo. Sesso, droga, armi, potere, soldi e chi più ne ha più ne metta. Una gangsta story fatta col pennello.

Curiosità: Nel remake del film, il casino utilizzato come sede del protagonista non è un set cinematografico, ma una struttura reale, così come erano reali i giocatori che si vedono in secondo piano. La produzione aveva infatti fatto un accordo di 6 settimane con un casino di Las Vegas per poter sfruttare i suoi spazi. (fonte: https://bit.ly/2uzJHQ2)


Paura e disgusto a Las Vegas di Hunter S. Thompson
Altro romanzo che diede vita, se non a una pietra miliare del cinema, a quello che può essere degnamente definito un cult. 
Scrittura schizofrenica che non descrive, ma suggerisce ed impressiona. Così come l’abuso di droghe strania i due protagonisti dalla realtà rendendoli vittime di essa, allo stesso modo la sapiente scrittura di Thompson conduce il lettore in una dimensione parallela. Il gioco d’azzardo fa da cornice ed è qui interpretato nella sua forma più paradossale. 

Curiosità: Nel remake cinematografico, Johnny Depp è calvo, proprio per assomigliare allo scrittore Thompson, personaggio che avrebbe dovuto impresionare. Per farlo al meglio trascorse con lui parecchio tempo, cercando di capirne movimenti e modelli espressivi. Alla fine fu proprio lui a rasare i capelli a Depp. (fonte: https://bit.ly/2U5Ne8e)


Blackjack Club di Ben Mezrich 
Romanzo in grado di assobire il lettore, grazie al talento dell’autore di rendere fedelmente gli stati d’animo dei protagonisti. La loro situazione è a dir poco peculiare: combattere contro i più grandi casino di Las Vegas. Riusciranno i nostri eroi grazie alle loro abilità nel conteggio delle carte a vincere al blackjack e farla franca contro uno strapotere più grande di loro?

Curiosità: Si tratta di una storia vera: alcuni studenti di Harvard, geni della matematica, fecero un sacco di soldi giocando al blackjack nei casino di Las Vegas. La tecnica del conteggio delle carte è stata lungamente utilizzata e lo è tutt’ora. I casino hanno dovuto assumere delle specifiche misure contro chi cerca di vincere in questo modo. (fonte: https://bit.ly/2OlAzaX)


Il giocatore di Fedor Dostoevskij
Il gioco è una componente reale della vita del nostro celebre romanziere. Proprio a causa di questa “malattia” e dell’esserne affetto per così lungo tempo, fu in grado di descrivere a fondo e con precisione lo stato d’animo del giocatore seriale e del mondo a esso circostante. 

Curiosità: Le modalità tramite cui fu scritto questo romanzo sono molto particolari. Doestoevskij era pieno di debiti maturati per il vizio del gioco. Il suo editore stabilì un limite massimo di tempo di 1 mese per scrivere questo titolo e lui dovette rientrarci, altrimenti avrebbe perso i diritti di sfruttamento di tutte le sue altre opere. Ecco perché scelse un tema da lui così profondamente conosciuto, che avrebbe potuto descrivere efficacemente senza dover impiegare ulteriore tempo a informarsi ulteriormente. (fonte: https://bit.ly/2HLnCXH)




eloise
Senior Member

586 Posts

Posted - 30/03/2019 :  15:39:47  Show Profile  Visit eloise's Homepage  Reply with Quote
Ciao Billy, interessante post. Anche il tuo progetto di blog, facci sapere come va.
Intanto, a me è venuto in mente "Il giuoco delle perle di vetro", di Hermann Hesse. Non so se va bene come testo, in realtà, perché il gioco qui è inteso più in senso simbolico, metaforico, come metodo di studio e conoscenza delle arti superiori, come meditazione… Però in effetti credo che portato ad un livello superiore, anche quest'aspetto faccia parte delle fondamenta del gioco.

Eloise
www.letteratour.it
Go to Top of Page

Rosella
Senior Member

310 Posts

Posted - 31/03/2019 :  13:12:04  Show Profile  Reply with Quote
Ciao.
Io conosco solo "Il Giocatore" di Dostoevskij: l'ho letto due volte.
Mi interessano molto i film. A questo proposito trovo che il massimo del gioco nel gioco sia "La Stangata" con P.Newman e R.Redford.
Non mi risulta però che ci sia il libro.

Rosella - Gwendydd

"di uno storico parziale, prevenuto e ignorante"
Jane Austen - La storia d'Inghilterra
Go to Top of Page
   Discussione Next Topic  
 Nuova discussione  Rispondi
 Versione mobile
Jump To:
Letteratour © Letteratour | ooo SPC group Go To Top Of Page
Snitz Forums 2000