Letteratour

 

Letteratour
Home | Profilo | Registrati | Nuove discussioni | Utenti | Cerca | FAQ
Username:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua password?

 Forum
 LIBRI E LETTERATURA
 - Gruppo di lettura
 Il grande Gatsby, Francis Scott Fitzgerald
 Nuova discussione  Topic Locked
 Versione mobile
PAG.PREC.
Autore Previous Topic Discussione Next Topic
Pagina: of 2

pipupos
Junior Member

Italy
16 Posts

Posted - 08/11/2011 :  21:09:59  Show Profile
Sono stata via diversi giorni e non ho potuto aggiungere in tempo reale un pensiero, una sensazione circa Nick che e' maturata pian piano a lettura conclusa. E cioe' quella di una tristezza infinita. Voi siete stati bravi a inserirla nel contesto storico-morale etc.
Io invece ero rimasta a un livello piu' superficiale, forse solo individuale ed umano.
Nick rievoca dei valori persi o comunque inesistenti (per es. dice di essere l'unica persona onesta che conosca), che a quanto pare non hanno piu' alcuna chance. Per questo forse l'ho trovato -come personaggio- molto poco incisivo, direi quasi passivo, praticamente impotente. E' un personaggio che, al di la' della sua funzione di narratore, volutamente non emerge a tutto tondo come gli altri, come se alla fine non si muovesse nel suo elemento.
Ma d'altronde il suo ruolo non prevedeva un'azione concreta, bensi' una disillusione graduale, tutta interiore e silenziosa.
Che pena pero' che mi e' venuta, a mala pena riesce a ricordarsi che e' il suo compleanno (o mi sono persa una perla di sarcasmo??) e spesso ho avuto l'impressione che le donne cerchino la sua compagnia giusto per il piacere del monologo..
Ne' riesce a concludere la sua potenziale storia d'amore con Jordan,
o, nonostante tutti i presentimenti, a evitare che il peggio accada (il telefono e' occupato quando cerca di contattare Gatsby per l'ultima volta, chissa', forse avrebbe con la sua telefonata cambiato il corso della storia..). Pure non ha successo quando cerca di convincere le persone ad andare al funerale, a parte il padre di Gatsby..
Beh si', probabilmente ho colto solo le implicazioni moraleggianti del romanzo, e per questo, dopo averlo fatto decantare, non faccio che provare una tristezza infinita.

Ok per il 3 Dicembre con Persuasione della Austen!! : )

Barbara.
Go to Top of Page

Rosella
Senior Member

310 Posts

Posted - 09/11/2011 :  21:49:48  Show Profile
Sono stata molto contenta di aver letto (finalmente) il Grande Gasby, e di aver potuto partecipare a questa discussione, che ha dato al libro un valore aggiunto notevole, aiutandomi a riflettere su molti punti e constatando come la stessa frase possa tramettere a persone diverse significati leggermente diversi, o in aperto contrasto, o simili.
Confermo la mia partecipazione alla lettura di Jane Austen, di cui sono una vera fan.
Sono stata a Bath quest'estate: se lo gradite, posso raccontarvi come Jane in Inghilterra sia un vero "cult", non sono per i suoi fan, ma anche per serissimi studiosi.
Ciao a Tutti.

Rosella - Gwendydd
Go to Top of Page
Pagina: of 2 Previous Topic Discussione Next Topic  
PAG.PREC.
 Nuova discussione  Topic Locked
 Versione mobile
Jump To:
Letteratour © Letteratour | ooo SPC group Go To Top Of Page
Snitz Forums 2000