Letteratour

www.letteratour.it ARTICOLO

Istruzione e cultura all'alba dell'allargamento

di Eloise Lonobile

Nella categoria: HOME | Cultura in Europa

Maggio 2004: l'allargamento
Cultura e istruzione all'avanguardia
Le sfide per i paesi candidati
I programmi culturali

Maggio 2004: l'allargamento

È da Dicembre 2002 che è stato deciso l'allargamento dell'Europa, da 12 Stati membri all'annessione, nel 2004, di Cipro, Malta, Slovenia, Ungheria, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Lituania, Lettonia ed Estonia. L'adesione all'Europa è prevista per il 2007 anche per Romania e Bulgaria. Inoltre, sono in via di definizione negoziati anche con la Turchia.

Una storia, quella dell'Europa, che ha inizio sulla scia della caduta del muro di Berlino, nell'ormai lontano 1989, a seguito del quale l'Unione Europea creò il programma Phare, a sostegno del processo di riforma dei paesi dell'Europa centrale e orientale. Nel 1993 si arriva alla sostituzione della Comunità Europea con l'Unione Europea (UE), stabilendo criteri comuni agli Stati membri, tra i quali figurano principi che riguardano la democrazia, lo Stato di diritto, i diritti umani e la protezione delle minoranze. Da allora continua a crescere la comunità di Stati destinata a diventare la più grande, per numero di adesioni, del mondo.

Cultura e istruzione all'avanguardia

In questo processo di avvicinamento tra Stati politico ed economico, la cultura ha giocato da sempre un ruolo fondamentale: attraverso azioni mirate alla conoscenza tra i popoli, il favorimento di viaggi all'estero tra i giovani e lo scambio culturale tra discipline artistiche di più Stati. Alcuni progetti, in questo senso, sono ormai diventati storici, ad esempio il programma "Tempus", creato nel 1990 per rispondere al bisogno di riforma dell'istruzione superiore nei paesi dell'Europa centrale e orientale, incoraggiando la cooperazione tra istituti di insegnamento superiore negli Stati membri e i loro omologhi dei paesi partecipanti. Progetti di questo tipo hanno fornito l'occasione di sperimentare e sensibilizzare attenzioni verso obiettivi comuni, atti ad avvicinare, e quindi facilitare, la costituzione di una comunità multipla e attivamente cooperante al suo interno.

Le sfide per i paesi candidati

Secondo i dati forniti da Labour Force Survey, Eurostat (European report on quality indicators of lifelong learning), risulta come nella maggior parte dei paesi candidati la partecipazione all'istruzione secondaria sia molto importante (alcuni superano la media UE pari all'84.2%). Tuttavia, questa partecipazione cala dopo i 17 anni nella maggior parte di essi. È comunque importante sottolineare come le politiche attuate negli ultimi anni hanno nettamente aumentato il livello di istruzione della popolazione.

Anche riguardo alle tecnologie informatiche e comunicative sono state adottate politiche mirate, che hanno portato questi paesi al raggiungimento di livelli simili a quelli diffusi nei paesi dell'UE, in particolare nella diffusione di computer nelle scuole e di accessi ad Internet.

Il divario principale tra paesi UE e paesi candidati riguarda il livello di particpazione all'istruzione e formazione per i cittadini di età compresa tra i 25 e i 64 anni, con una media dell'8.4 % per i primi contro una media del 3.6 % per i secondi. È dunque sul tema della formazione professionale permanente, della formazione nelle imprese, che devono focalizzarsi le attenzioni dei futuri programmi culturali. In Europa, nel 1999, sono il 72 % le imprese che hanno offerto formazione ai propri dipendenti, contro un 40 % di media nei paesi candidati.

I programmi culturali

Sono molti i programmi e i progetti che continuano a essere attuati e proposti come spunto per migliorare le conoscenze e gli scambi culturali.

Socrates

Obiettivo: contribuire allo sviluppo dell'istruzione di qualità e incoraggiare l'apprendimento permanente.

Link: http://europa.eu.int/comm/education/socrates-it.html

Erasmus

Obiettivo: dal 1987 permette agli studenti di trascorrere parte degli studi superiori all'estero (oggi in 30 paesi).

Ploteus

Obiettivo: sistema di collegamento Internet progressivamente estesa, oltre ai 15 stati membri, anche a Svizzera, Islanda e Norvegia, che permette, tramite oltre 50 centri nazionali, notizie accurate sulle possibilità di apprendimento offerte in Europa.

Link: http://www.ploteus.net

Leonardo da vinci

Obiettivo: attuare la politica per la formazione professionale nell'UE.

Link: http://europa.eu.int/comm/education/leonardo_en.html

UE Gioventù

Obiettivo: consentire ai giovani di acquisire conoscenze e competenze ed esercitare una cittadinanza responsabile.

Link: http://europa.eu.int/comm/education/youth.html

Cultura 2000

Obiettivo: programma quinquennale (2000-2004) per finanziare azioni innovative, azioni integrate disciplinate da accordi di cooperazione culturale strutturati, pluriennali e transnazionali, e manifestazioni culturali speciali, dotate di una dimensione europea o internazionale.

Link: http://europa.eu.int/comm/culture/eac/index_en.html

Media Plus

Obiettivo: rafforzare la competitività dell'industria audiovisiva europea.

Link: http://europa.eu.int/comm/avpolicy/index_en.html

Loki

Obiettivo: favorire l'integrazione tra lingua e cultura.

torna su


Iscriviti alla Newsletter
Leggi le nostre Politiche sulla Privacy








Leggi anche:


Collabora!

Vuoi pubblicare un articolo o una recensione?
  Scopri come collaborare con noi


Condividi questa pagina



I nostri blogger


Rosario Frasca
VAI AL BLOG

Elio Ria
VAI AL BLOG

Anna Stella Scerbo
VAI AL BLOG

Rosella Rapa
VAI AL BLOG



www.letteratour.it