Letteratour

www.letteratour.it BALCANICA

I Balcani, un pezzo di terra gentile

Aspettando Balcanica

di Anna Lattanzi

Nella categoria: HOME | Balcanica

 

Cari amici,
dopo quasi un anno di totali cambiamenti, in cui ho rivoluzionato la mia esistenza sia professionale che privata, finalmente posso riprendere con il progetto Balcanica. Siete stati in tanti a seguire il mio viaggio in Serbia, fatto di umanità, profumi, accoglienza, accettazione, bellezza, sofferenza, dolore e tanta voglia di farsi conoscere per quello che davvero si è. Ancora in tanti avete seguito il mio passaggio in Albania. Non dimenticherò mai la mia grande emozione, quando sono arrivata nel Paese delle Aquile, che voi tutti avete ampiamente condiviso. Un desiderio realizzato! Ed è dall'Albania che voglio ripartire a Settembre: è da questo meraviglioso Paese che voglio tornare a far conoscere i Balcani, attraverso la letteratura attuale, attraverso gli autori che la abitano e i loro libri. Perché questo è lo scopo di Balcanica: fare un disegno equilibrato e netto del profilo dei Balcani, mettendo da parte le guerre, i conflitti materiali e oggettivi, mettendo al bando chi coltiva l’odio e dando voce a chi vuol far emergere, attraverso i libri, il grande patrimonio storico-culturale e sociale di queste terre.

A differenza dell'anno scorso, in cui il carro trainante di Balcanica erano la mia forza di volontà, la mia caparbietà e la mia passione per la letteratura proveniente dai Balcani, unite alla conoscenza di Virgjil Muçi, ora Balcanica ha dei supporti differenti, o quanto meno ha anche altri grandi sostenitori. Gente che crede nel progetto e soprattutto che crede in me e negli obiettivi urgenti da raggiungere. Sono Associazioni e Istituzioni che desiderano far emergere il patrimonio culturale letterario balcanico, in tutta la sua interezza. Di questo sono e sarò infinitamente grata.

Riparto dall’Albania, perché ho i Balcani nel cuore, ma l’Albania ha un posto particolare nella mia Anima, un angolino tutto suo e lì resterà per sempre. Inoltre, ricordiamo che questo è un anno particolare, che celebra il trentennale dello sbarco della nave Vlora al porto di Bari. Le iniziative che si sono susseguite, mi hanno permesso di avvicinarmi ancora di più al Paese, alla sua letteratura, ai suoi scrittori e alle sue realtà. Tutto questo sarà riportato nel mio prossimo reportage, in cui presenterò delle penne straordinarie, capaci di narrare di Albania in maniera diversa, oserei dire, unica. Spero di poter raccontare di un pezzo di storia albanese, uno spaccato delle tradizioni e dei sapori, attingendo dalla voce di chi scrive oggi, dalle loro parole, dalla loro memoria recente e lontana.
Non voglio svelarvi altro: nell’immediato, il reportage sarà pubblicato sulla rivista culturale nazionale Crocevia (formato cartaceo), sulla rivista culturale nazionale Letteratour e sarà prodotto un libro (per il resto dei Balcani avrà una produzione a parte), che verrà distribuito, inizialmente gratuitamente, nelle scuole, biblioteche e associazioni culturali, con l’unico scopo di diffondere la bellezza della letteratura proveniente dall’Albania.

Quest’ultimo passaggio vorrei dedicarlo a chi non c’è più. Quest’avventura da ora in avanti sarà portata avanti unicamente da me, in quanto le strade mie e di Virgjil Muçi si sono divise. Le motivazioni non sono così interessanti da dover essere esposte qui, ma ci tengo solo a ringraziare Virgjil, per l’idea, per il supporto, per il suo immenso patrimonio culturale che ha messo a disposizione e perché ha creduto in me.

A presto, direttamente da Tirana!

 

Anna Lattanzi (classe 1970) è nata a Bari, dove ha frequentato la facoltà di Lettere e Filosofia. La passione per i libri e la scrittura hanno da sempre guidato il suo percorso di vita e professionale. E' amante dei viaggi e delle passeggiate nella natura, prediligendo su tutto la montagna, che sembra permetterle di toccare il cielo con un dito.

 

  Riparti sicuro!

Grazie per contribuire anche tu a preservare la nostra salute e quella dei nostri cari. Ricorda di:

  • Lavare spesso le mani
  • Indossare una mascherina quando esci
  • Mantenere le distanze

A tutti un grande abbraccio!
Seguici sui nostri canali:  Telegram  |  Facebook






Collabora!

Vuoi pubblicare un articolo o una recensione?
  Scopri come collaborare con noi


Condividi questa pagina




Seguici sui nostri canali:  Telegram  |  Facebook  |  Instagram


I NOSTRI SPECIALI

Storia del Fantasy

di Rosella Rapa

 

Pillole di Fantascienza

di Rosella Rapa

 

Arthur Rimbaud

di Elio Ria

 

Dante Alighieri

di Elio Ria

 

Balcanica

di Anna Lattanzi

 

Letture stravaganti

di Tiziano Gorini

 

I nostri blogger


Rosario Frasca
VAI AL BLOG

Elio Ria
VAI AL BLOG

Anna Stella Scerbo
VAI AL BLOG

Rosella Rapa
VAI AL BLOG

Anna Lattanzi
VAI AL BLOG



www.letteratour.it