Letteratour

www.letteratour.it BALCANICA

Passaggi Festival 2021: ai nastri di partenza l'attesa manifestazione libraria di Fano

Nella categoria: HOME | Balcanica

 

Save the date! Dal 18 al 25 Giugno, una delle manifestazioni librarie italiane più attese accoglierà a Fano scrittori, presentazioni, svariate iniziative e tantissimi visitatori. Passaggi Festival 2021, l'evento dedicato alla saggistica diretto da Giovanni Belfiori, è ormai alle porte.

La nona edizione del Festival sarà la più lunga di sempre: ben otto giorni (al posto dei canonici cinque), interamente dedicati al mondo letterario in ogni sua forma, perché quest'anno come non mai, Passaggi Festival assume un'importanza ancor più rilevante, "nell'esserci" e in quella ripresa in cui chiunque, ormai, spera. D'infinito e provvisorio è il tema dedicato alla manifestazione, che prende spunto da un verso del Purgatorio dantesco, di cui ben spiega la sua importanza l'ideatore e direttore del Festival:

Questa epoca, questo tempo, che fino a ieri – spiega Belfiori – ci sarebbe sembrato impossibile vivere perché ci sentivamo al riparo della scienza, della tecnologia, della medicina, ha dimostrato la nostra debolezza come esseri umani, la fragilità delle nostre conoscenze e la provvisorietà delle nostre esistenze”. I libri che leggiamo, siano saggi, romanzi o biografie, danno l’illusione di infinito a cui continuiamo ad aspirare. E allora, come chiosa la motivazione del tema, “d’infinito e provvisorio siamo sempre stati. Ora che lo sappiamo, proviamo a raccontarlo.

Decisamente significativa anche la grafica del Festival, che rappresenta una figura umana con le ali, intenta a procedere in equilibrio precario su un filo costruito con le parole di Dante.

Sono numerosissimi gli eventi che animeranno queste giornate librarie e tantissimi gli ospiti. Uno dei più attesi, è quello che si svolgerà il 21 Giugno alle 21.00 in Piazza XX Settembre, con la presenza, se pur in streaming, della star del cinema Sharon Stone, che presenterà il suo libro autobiografico Il bello di vivere due volte edito da Rizzoli. Un volume che narra della sua rinascita dopo la malattia. L’attesa intervista alla Stone sarà condotta da Silvia Bizio, giornalista di cinema e spettacolo, da Paolo Mereghetti, uno dei migliori critici cinematografici e da Giovanni Belfiori.

Le rassegne

Tante e variegate le rassegne che accompagneranno l'intero Festival. La saggistica la fa da padrona con la rassegna “Libri in piazza”, che sarà di casa in Piazza XX Settembre. Saranno tanti e interessanti, anche gli appuntamenti che si terranno presso l’ex Chiesa di San Francesco, il suggestivo monumento storico che impreziosisce ulteriormente la parte più antica di Fano. Anche qui si svolgeranno le rassegne di saggistica "Libri alla San Francesco, Passaggi di Benessere - Mente Corpo Anima". Non mancherà la poesia con la rassegna “Passaggi Diversi”. Grande novità la rassegna “Anno per anno”, curata da Marino Sinibaldi, che invita a leggere attraverso i libri il tempo presente. Passaggi Festival ha pensato anche ai più piccoli: presso la Mediateca Montanari Memo, si svolgeranno laboratori e due rassegne dedicate ai lettori più giovani: “Chiedersi perché, la filosofia per bambini e bambine” e “Piccoli AsSaggi, la saggistica per diventare grandi”. Ancora tanti altri appuntamenti con la rassegna “Buongiorno Passaggi. Libri a colazione” e la “Rassegna Stampa di Mezzanotte”.

Una finestra sui Balcani

Quest'anno il Festival di Fano aprirà un'ampia finestra sulla narrativa e nel contesto della rassegna "Europa/Mediterraneo", concederà un ampio spazio alla letteratura balcanica. Ed è per questo motivo che una delle nostre collaboratrici, Anna Lattanzi, sarà presente e parte attiva delle presentazioni degli autori provenienti dai Balcani, come addetta Ufficio Stampa della casa editrice Besa Muci di Nardò, che vanta ad oggi tantissime pubblicazioni di autori stranieri e italiani, ma anche articolista e critica letteraria. Il fiore all'occhiello della casa editrice fondata da Livio Muci è la letteratura proveniente dai Balcani e saranno ben quattro gli scrittori provenienti dalle zone balcaniche, che presenteranno i loro libri nel contesto della rassegna serale, di cui tre dell'editore salentino e una della casa editrice udinese Bottega Errante, il cui progetto editoriale è orientato verso la pubblicazione della migliore letteratura contemporanea e classica del mondo dell'Est Europa e in paricolare dei Balcani.

Il 22 Giugno alle 23.00
Nel bellissimo contesto della Chiesa di San Francesco, Vera Bekteshi presenterà il suo La villa con due porte, (Besa Muci, 2021) dialogando con Anna Lattanzi. Una storia dura e complicata quella che la scrittrice albanese racconta, una di quelle storie che toccano l'Anima. Vera ha pagato sulla sua pelle le angherie e i soprusi del regime albanese di Enver Hoxha, conosciuto al mondo non solo per la crudeltà delle sue azioni, ma anche per la sua lunga durata. Suo padre è un generale, che a un certo punto cambia posizione nei confronti del regime, e da qui la sua carcerazione e il confinamento per il resto della famiglia. Vera vive isolata in quello che viene definito il Blocco, in totale solitudine e povertà, abbandonata anche da suo marito che non se la sente di vivere una vita simile. La donna non si arrende, raccoglie tutte le forze, cercando di provvedere a suo figlio e a se stessa. La Bekteshi racconta tutto questo con ironia, alleggerendo così la narrazione e consegnando al lettore un libro forte, che offre tantissimi spunti di riflessione. Il suo stile armonico e musicale, la sua scrittura semplice e leggera, non sminuiscono la potenza e la drammaticità dei contenuti. Il romanzo autobiografico prende il nome dalla sua prima abitazione, dove tutto ha inizio. Una testimonianza fortemente dolorosa di una vita, di diverse storie e di uno spaccato di Storia a cui, forse, chi doveva, non ha prestato la giusta attenzione.

Il 23 Giugno alle 23.00
La Chiesa di San Francesco ospiterà la scrittrice e giornalista serba (BBC Serbia, Al Jazeera Serbia) Tatjana Dordevic Simic, che presenterà il suo Il Pioniere (Besa Muci, 2021) La trama del libro è molto interessante, fortemente compatta e avvincente. La scrittrice affida alla storia del protagonista, Bosko, un pezzo di vicende che hanno segnato profondamente la Storia dei Balcani e dei Paesi della ex Jugoslavia. Bello l’excursus che la Dodervic fa nel vissuto di Bosko, prima in un Paese legato a Tito, poi in una nazione in profonda trasformazione e poi in Italia, dove vive un rapporto d’amore contrastato dalle restrizioni culturali e mentali, sia del popolo serbo, che di quello albanese. Ottima la sua capacità narrativa e azzeccata la scelta di non assumere mai una posizione giudicante, rimanendo al di sopra delle situazioni. Lo stile della Dordevic è armonioso e si percepisce la sua buona predisposizione a dare musicalità al testo e a creare un morbido equilibrio tra le parole usate e i concetti espressi. Un romanzo vincente e avvincente, una storia nella Storia, in cui le vicende dell'epoca assumono le connotazioni di uno sfondo importante e fortemente protagonista. L'autrice dialogherà con Anna Lattanzi.

Il 24 Giugno alle 23.00
Si svolgerà l’atteso incontro con Tom Kuka, vincitore del Premio Europeo per la Letteratura 2021 con il romanzo Flama, che presenterà in anteprima nazionale il suo L’Ora del male (Besa Muci, 2021). Enkel Demi (Tom Kuka è lo pseudonimo con cui firma i suoi libri), è tra gli scrittori più apprezzati dell'attuale panorama letterario albanese, giornalista televisivo e radiofonico, dalla penna cristallina e scrive un romanzo  la cui narrazione è avvolta da mistero e magia e attraverso il quale, Kuka consegna al lettore un racconto raffinato a tratti oscuro, in cui gli aspetti "dell'umanità" vengono ben delineati. L’autore dialogherà con la responsabile culturale dell’Ambasciata della Repubblica d’Albania Ledia Mirakaj e con la Critica letteraria Carolina Iacucci. Sarà sicuramente interessante ascoltare le parole dell'autore albanese, che in un'intervista rilasciata al portale "Albania letteraria" si definisce uno "scrittore senza scrupoli". Perché Enkel Demi narra dell'Albania raccontata dai suoi avi, scrive così come sa fare e soprattutto rimanendo se stesso, esprimendo con passione e piacevole irruenza l'attaccamento alla sua terra.  Non nasconde il suo dolore, non maschera la sua sofferenza di fronte al suo amato Paese, che ancora oggi, nonostante tutti gli sforzi, è ancora alla ricerca del suo equilibrio e della sua definitiva identità.

Il 25 giugno alle 23.00
Anna Lattanzi converserà anche con un'altra autrice serba ospite della rassegna, la giornalista e scrittrice Marina Lalovic, che a Fano presenterà il suo La cicala di Belgrado (Bottega Errante, 2021). Il libro fa parte di una collana che la casa editrice dedica alla bellissima capitale serba. La Lalovic, attraverso una serie di riflessioni personali e di spaccati autobiografici, fa un'analisi cristallina della Belgrado che è e di quella che fu e soprattutto delle influenze subite dalla città, durante tutte le vicissitudini storiche che hanno caratterizzato la Serbia. La scrittrice narra con molta semplicità e genuinità anche i fatti più "forti" che hanno animato la città, senza parlare mai di bombardamenti o di guerra. Il suo racconto è di una semplicità che mai rasenta la banalità, di una delicatezza che esalta ancora di più lo spessore della narrazione e definto da un'intima analisi dei potenti cambiamenti della città, che hanno, inevitabilmente, avuto una ripercussione sulle trasformazioni umane. Marina Lalovic vive in Italia e si definisce sia italiana che belgradese. Il libro, infatti, ripercorre i cambiamenti culturali e politici della città di Belgrado, in parallelo a quelli umani dell'autrice. Nessun luogo comune nel racconto, nessun elemento scontato: la Lalovic punta a esaltare la poliedricità della città, tentativo che le riesce magistralmente.

 

Tutti gli eventi di Passaggi Festival 2021 di Fano, il Festival dedicato alla saggistica che, ricordiamo, si svolgerà dal 18 al 25 Giugno, si svolgeranno nel pieno rispetto dei protocolli anti Covid e delle norme di legge. L’ingresso agli eventi è gratuito, ma è preferibile prenotarsi, a partire dal 7 giugno.

  Riparti sicuro!

Grazie per contribuire anche tu a preservare la nostra salute e quella dei nostri cari. Ricorda di:

  • Lavare spesso le mani
  • Indossare una mascherina quando esci
  • Mantenere le distanze

A tutti un grande abbraccio!
Seguici sui nostri canali:  Telegram  |  Facebook  |  Instagram






Collabora!

Vuoi pubblicare un articolo o una recensione?
  Scopri come collaborare con noi


Condividi questa pagina




Seguici sui nostri canali:  Telegram  |  Facebook  |  Instagram


I NOSTRI SPECIALI

Storia del Fantasy

di Rosella Rapa

 

Pillole di Fantascienza

di Rosella Rapa

 

Arthur Rimbaud

di Elio Ria

 

Dante Alighieri

di Elio Ria

 

Balcanica

di Anna Lattanzi

 

Letture stravaganti

di Tiziano Gorini

 

I nostri blogger


Rosario Frasca
VAI AL BLOG

Elio Ria
VAI AL BLOG

Anna Stella Scerbo
VAI AL BLOG

Rosella Rapa
VAI AL BLOG

Anna Lattanzi
VAI AL BLOG



www.letteratour.it