Letteratour
www.letteratour.it
ARTICOLO

I mestieri del mondo editoriale

di Eloise Lonobile

Nella categoria: HOME | Editoria

I mestieri della letteratura
Letteratour segnala

Talvolta la passione per la letteratura sembra non poter mai trasformarsi in un mestiere vero e proprio. In realtà l'editoria, pur essendo un campo lavorativo che esiste ormai da secoli, si è sempre rinnovato grazie alle continue scoperte tecnologiche che ne hanno accompagnato e favorito lo sviluppo. In particolare, negli ultimissimi anni l'editoria, assieme a tutte le professioni legate al mondo della scrittura e della lettura, sono stati rivalutati grazie alle innovazioni del mondo digitale. Lo sviluppo e la crescita di Internet, la capacità di immagazzinare dati in CD-Rom e quindi di elaborare dei multimediali ha provocato la nascita di nuovi mestieri, accanto a quelli più tradizionali.

Autore

Com'è ovvio, l'autore è colui che crea il testo nuovo, che produce le parole. Affinché la sua opera sia resa fruibile sul mercato, deve ricorrere alle figure professionali che si occupano di dare al testo una forma cartacea o multimediale. In entrambi i casi è quindi affiancato, nel suo processo di creazione, dall'Editore.

torna su

Editore

A questa figura compete la scelta e la valutazione dei testi scritti dall'Autore. Egli deve possedere una buona sensibilità letteraria perché deve essere in grado di scegliere, tra tutte le proposte, quella che ha un più alto valore. Ma nello stesso tempo deve essere in grado di vedere proiettato il materiale testuale in un prodotto finale, da presentare sul mercato. Il suo compito è un compito di mediazione molto importante, che lo porta a compiere la decisione finale.

torna su

Redattore editoriale

Il Redattore editoriale si occupa della produzione concreta di un testo destinato alla stampa. Spesso rappresenta un tramite tra autore e editore. Il suo compito è quello di supervisionare e coordinare la realizzazione di un progetto editoriale, in tutte le sue fasi: dall'editing alla lettura redazionale, dalle prove di impaginazione alla verifica della correzione delle bozze e della collazione, dal confronto con la versione dell'autore alla predisposizione, insieme al Grafico, della copertina.

torna su

Redattore elettronico

una figura professionale nuova, simile per certi aspetti a quella del Redattore editoriale ma che deve essere capace di usare le tecnologie informatiche più innovative, dai fogli elettronici all'HTML, per sviluppare prodotti on-line o off-line. Egli può occuparsi di individuare sul mercato quali sono i nuovi prodotti da sviluppare, oppure lavorare sulla produzione stessa di un prodotto, trasferendo materiale testuale al data entry (il gruppo di lavoro che segue l'immissione dei dati nel computer).

torna su

Segretario di redazione

una figura che viene affiancata, soprattutto nei prodotti editoriali più complessi, a quelli del Redattore editoriale o del Redattore elettronico. Accanto al Redattore, si occupa del controllo del prodotto editoriale e delle relazioni tra Autore, Editore e la sezione del Marketing.

torna su

Giornalista

Esistono diversi tipi di giornalisti: il Giornalista della stampa, quello televisivo o per le radio, il Giornalista di testata elettronica o quello di agenzia. Si occupa di acquisire, selezionare ed elaborare l'informazione, trasformandola in un prodotto finito che può essere una notizia, un articolo o un servizio. Per diventare giornalista esistono numerose scuole, di cui però solo 8 sono riconosciute dall'Ordine: esse, a numero chiuso e di durata minima di 2 anni, prevedono 18 mesi di praticantato (stage o altro) e un esame finale di idoneità. Si può così richiedere l'iscrizione all'Albo.

torna su

Correttore di bozze e Revisore

Queste due figure professionali operano insieme nell'area dell'elaborazione dei testi, dandone una versione definitiva. Com'è intuibile dallo stesso nome, entrambi si occupano di rileggere e controllare i testi, verificandone la coerenza e la coesione, oltre che correggendone gli errori.

torna su

Content manager

ll Content manager è il responsabile e l'ideatore dei contenuti di un sito web e della maniera in cui tali contenuti devono essere veicolati nel sito. Egli deve avere competenze trasversali che vanno dalla capacità organizzativa alla conoscenza perfetta della lingua italiana, da nozioni di marketing alla conoscenza dei principali strumenti di elaborazione dell'informazione digitale (HTML, fogli elettronici, ma sono spesso richieste anche conoscenze più approfondite).

torna su

Web writer

l'Autore del web, colui che si occupa di produrre testi che nascono per essere inseriti in un sito web. Rispetto all'autore, il Web writer deve avere coscienza che il suo testo sarà letto da un utente collegato in rete, e deve perciò adattarsi alle esigenze della scrittura on-line: una scrittura molto più breve e concisa, sviluppata con un organizzazione logica e chiaramente visibile. Per certi aspetti questa figura professionale è assimilabile a quella del Giornalista che scrive un articolo, anche se in questo caso può trattarsi di materiale non informativo.

torna su

Copywriter

Assieme all'Art Director, è colui che si occupa dell'ideazione e dell'elaborazione di un messaggio pubblicitario: mentre al primo spetta la definizione grafica o visiva, al secondo spetta la definizione della formula testuale da utilizzare. Se una laurea umanistica è la base per svolgere questa mansione, è anche necessario un certo talento artistico e magari anche una specializzazione presso una scuola di grafica pubblicitaria.

torna su

Sceneggiatore

Lo sceneggiatore è colui che scrive quali sono le storie da "raccontare" in televisione o al cinema. Se si tratta di una sceneggiatura televisiva, il prodotto da realizzare è un progetto definito "la Bibbia", che è un documento di una decina di pagine contenente il titolo, il nome dell'autore, la descrizione della storia proposta, il profilo dei personaggi e la durata dei singoli episodi. Nel cinema, invece, si parte con la stesura di un soggetto con l'intreccio e la scaletta degli elementi principali. Comunque sia, lo sceneggiatore deve avere una grande conoscenza della dizione (pause, silenzi, toni, ecc.) e saper padroneggiare i vari tipi di struttura narrativa.

torna su

Letteratour segnala...

Gli indirizzi delle scuole di giornalismo approvate dall'ONG:
IFG Urbino
Scuola Superiore di Giornalismo di Bologna
Scuola di Specializzazione in Giornalismo
Scuola di Specializzazione in Analisi e Gestione della Comunicazione
Scuola di Giornalismo

CSG education: sito che organizza corsi di management per le imprese editoriali, editoria multimediale e corsi "Da Redattore a editor"

Istituto Europeo di Design

Fondazione Scuola Nazionale di Cinema: è la scuola più accreditata per diventare sceneggiatore

torna su




Iscriviti alla Newsletter
Leggi le nostre Politiche sulla Privacy








Leggi anche:


Collabora!

Vuoi pubblicare un articolo o una recensione?
  Scopri come collaborare con noi


Condividi questa pagina
www.letteratour.it

 

HOME   Scrivici   Vuoi collaborare?   Redazione   Hanno detto di noi   Copyright e Privacy
© 2001-2017  www.letteratour.it
Sito realizzato con passione da SPC GROUP