Letteratour

www.letteratour.it STRUMENTI

Letteratura di gruppo
Impariamo a lavorare insieme inventando una storiella

Nella categoria: HOME | Letteratura in classe

Inventare una storia può essere un ottimo modo per avere un approccio divertente con la letteratura. Ciò è vero soprattutto quando il lavoro è fatto in gruppo. Così, l'approccio ai testi si fa mezzo di comunicazione tra bambini e importante strumento di socializzazione.

Illustrazioni di Irene Tarantino

Inventiamo una storiella insieme
Lavorare in gruppo è bello perché...


Inventiamo una storiella insieme

La papera e il coniglio

Una papera va a casa del coniglio e gli dice se può andare con lui a fare un pic-nic. La papera dice: Sì o no?
Il coniglio dice di sì e tutt'e due vanno. Però incontrano un lupo affamato che voleva mangiare la papera. I due amici scappano via ma il lupo raggiunge la papera e la mangia. Il coniglio si mise a piangere perché era la sua unica amica.

Costantino e Alessia

C'era una volta un uomo

C'era una volta un uomo che camminava. Incontra una matita pazza che gli disegna le ali. Così l'uomo camminava e volava. Arrivano le forbici che gli tagliano le ali. Ahi ahi ahi!
Ma arriva un ragno molto muscoloso. E il ragno con la sua ragnatela ha salvato l'uomo e imprigionato le forbici. Le forbici piangono.

Shayan, Giulia, Jessica e Alice

Il sogno di Matteo

A scuola a Matteo danno dieci schede da ritagliare e incollare. Matteo è così stanco che si addormenta. Viene la colla dispettosa che incolla tutto il quaderno, arrivano le forbici magiche che tagliano tutto il quaderno.
La maestra brontola Matteo ma i pennarelli disegnano i fogli e il quaderno e la colla incolla tutte le schede.

Matteo R., Matteo P., Matteo V. e Erica

L'acquario magico

C'era una volta un bambino, Maurizio, che voleva andare all'acquario. Arrivato all'acquario fissa uno squalo nutrice, e anche lo squalo lo fissa. Maurizio dice al suo babbo di comprarlo. Il papà lo compra, chiede il resto al padrone e lo portano a casa in macchina, ma lo squalo si arrabbia in quella scatola perché c'era troppo caldo.
Arrivati a casa lo mettono nell'acquario. Però lo squalo diventa invisibile e riesce a scappare.

Jacopo, Vittorio e Andrea De V.

Le cose magiche

C'era una volta un bambino di nome Francesco che una volta aveva una penna magica, una gomma magica e un paio di forbici magiche.
C'erano anche due bambini che dovevano cancellare, così arrivò la gomma magica che cancellava tutto e cancellò anche il quaderno di Francesco. Francesco era disperato, ma a quel punto arrivò anche la penna magica che fece riapparire tutto il quaderno blu di Italiano.

Francesco, Linda, Andrea C. e Martina



Lavorare in gruppo è bello perché...

Vittorio: «...abbiamo inventato una storia lunga»

Erica: «...abbiamo inventato storie buffe»

Francesco e Matteo V.: «...sono belle le storie inventate con i disegni»

Jacopo e Costantino: «...sono belle le storie inventate da tutti anche se sono imprecise»

Jessica e Martina: «...quando uno non conosce le parole ci si aiuta»

Alice e Vittorio: «...è bello lavorare con gli altri»

Giulia e Matteo P.: «...è bello stare con gli altri»

Shayan e Matteo R.: «...si diventa più amici»

Alessia e Andrea C.: «...un pezzo lui, un pezzo io»

Andrea De V.: «...puoi inventare cose che avevi da dire e che non ti ricordavi più»

Jessica: «...se lui non sa una cosa gliela dici e lui la scrive»

Emre e Mattia erano assenti


Iscriviti alla Newsletter
Leggi le nostre Politiche sulla Privacy








Leggi anche:


Collabora!

Vuoi pubblicare un articolo o una recensione?
  Scopri come collaborare con noi


Condividi questa pagina



I nostri blogger


Rosario Frasca
VAI AL BLOG

Elio Ria
VAI AL BLOG

Anna Stella Scerbo
VAI AL BLOG

Rosella Rapa
VAI AL BLOG



www.letteratour.it