Letteratour

www.letteratour.it ARTICOLO

Incontro con Luca Frudà

Nella categoria: HOME | Incontri d'autore

Una poesia di stampo antico si staglia su uno sfondo di modernità nella poesia del giovane Frudà.

Luca Frudà è nato il 2 Luglio 1978 a Catania.
Dopo aver trascorso la sua felice infanzia nella zona di Taormina mare, all’età di otto anni si è trasferito a Giardini Naxos (Me), dove attualmente risiede. Collabora da diversi anni alla rassegna di cultura classica Extramoenia del comune di Giardini Naxos (Me). Ha compiuto numerosi viaggi a Roma. Si è laureato nel luglio del 2003 in Lettere moderne presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania con la tesi "Per un'analisi semantica dei Malavoglia". Sta prestando servizio civile presso il WWF Isola Bella di Taormina. Ha collaborato alla rivista letteraria Logos e collabora attualmente alle riviste Carmina e Letteratura-Tradizione. Ha partecipato a concorsi nazionali di poesia con segnalazioni e primi posti.
Ha pubblicato le seguenti raccolte di poesie: Io, il Mio Amore (Ed. Il Calamaio, Roma 1996); Poesia cortese (Ed. Il Calamaio, Roma 1997); Uomo allo specchio (Nicola Calabria Editore, Patti (ME) 1998); Sole notturno (Edizioni Il Foglio, Piombino (LI) 2003). In prosa ha pubblicato recentemente I segreti (Edizioni Il Foglio, Piombino (LI) 2004). Sue liriche compaiono in antologie e riviste.

Email: lufruda@tin.it
Sito web: http://xoomer.virgilio.it/lucafruda
Blog: http://lucafruda.splinder.it/

Il "Sole notturno" di Luca Frudà è simbolo di una speranza che si può scorgere nel buio dell'esistenza, dove vite parallele solitamente scorrono senza incontrarsi, appena sfiorandosi, senza comunicare tra loro. E proprio da un desiderio di comunicazione nasce questa poesia, ricca dell'insegnamento del passato e degli antichi poeti; un desiderio di comunicazione che si fa letteralmente "parola", messaggio di dialogo:

«La parola per me è tutto, la parola consente il dialogo, l’incontro, il confronto…la parola, insomma, vince il silenzio. La parola poetica è inoltre uno strumento delicato ma nel contempo capace di penetrare le anime. Ma per toccare l’anima la parola deve essere semplice e non banale, dire facendo intuire, svelare senza nascondere»

«È il libro di un’anima che si guarda intorno e sussurra a qualcuno ciò che ha provato. Ho sempre lottato contro l’indifferenza e la solitudine, spero soltanto che qualcuno voglia leggere una poesia che ha voglia di comunicare»

METAMORFOSI

Su una scogliera
al sorger del sole
vestito di un sol velo
invoco l'aura,
il soffio del vento
che venga a plasmarmi
purificandomi l'anima.
Una brezza
vien dal mare,
mi trasforma,
un sussurro dolce e delicato
porta in grembo l'amore.
Ora baciato
dal bene eterno
sono amante.

NOTTE

Tacciono le rondini
che festeggiavan al mattino
e restano le ombre
di questa stanza senza luce,
ché quella elettrica
non dà calore.

CORPO POETICO

Il mio corpo
profumerà
d'ambrosia
e se vorrai
lo cospargerai
con il dolce miele
delle Muse

L’ANIMA

Il mondo
mi ha porto
un abito
perché
non voleva
vedermi
nudo.

 

La poetica

«Il poeta ascolta il bene ed il male, e ne dà il nome, conferendo il valore profondo alla parola, manifestazione del proprio stupore, dando profondità ai sentimenti che il cuore semplice sa carpire dalle cose, e sa dargliene il senso. E nasce la tristezza, e l’amore. Il poeta coglie l’inquinamento e la pura sorgente, sottolineando il male del primo ed il bene della seconda, e cerca in sé e negli altri la decadenza per trovarne la purificazione»

L'ultima pubblicazione

Sette racconti di cui due in versi, sette racconti che parlano di alcuni segreti, di alcuni sentimenti dell’anima. Attraverso gli occhi di un ragazzo, attraverso gli occhi di un uomo, attraverso gli occhi di chi ha cercato di conoscere il cuore delle cose, nella tristezza e nella purezza dei sentimenti più cari. Ecco che dal profondo emerge qualcosa. E nel buio tra sconfitte, solitudini e pessimismi, una luce, la speranza nell’amicizia e nell’amore, nella possibilità di superare le grigie mura, le barriere che circondano il nostro cuore.

Un romanzo di lettere, un incontro-scontro con l’amore, una domanda a cui non è facile rispondere: cos’è l’amore?


Iscriviti alla Newsletter
Leggi le nostre Politiche sulla Privacy








Leggi anche:


Collabora!

Vuoi pubblicare un articolo o una recensione?
  Scopri come collaborare con noi


Condividi questa pagina



I nostri blogger


Rosario Frasca
VAI AL BLOG

Elio Ria
VAI AL BLOG

Anna Stella Scerbo
VAI AL BLOG

Rosella Rapa
VAI AL BLOG



www.letteratour.it