Letteratour

www.letteratour.it ARTICOLO

Lessico Lakota. Storia, Spiritualità e Dizionario Italiano-Lakota, di Raffaella Milandri e Myriam Blasini

di Rosella Rapa

Nella categoria: HOME | Nuovi autori

 

Raffaella Milandri continua il suo viaggio tra i Nativi Americani, questa volta senza muoversi da casa. Con il ritmo fluido di un racconto, e la sentita partecipazione di un romanzo, compone un saggio approfondito sulle tribù dei Lakota (che noi conosciamo come Sioux). Si addentra nella storia e nella cultura di questo popolo fiero e sfortunato, che, nel corso dei secoli, è stato privato non solo della sua terra, ma anche del suo modo di vivere, della sua religione, della sua lingua, tutto volto a spegnere la loro identità di di veri e unici Americani. Se nel suo libro precedente dedicato ai Nativi Gli Ultimi Guerrieri. Viaggio nelle Riserve Indiane R. Milandri esplorava soprattutto l'oggi delle tribù, in questo testo, inusuale ed innovativo, si addentra nel passato per comprendere le ragioni del loro progressivo isolamento, i rapporti con i pioneri e i cercatori d'oro, ma anche con le istituzioni presidenziali del governo centrale degli Stati Uniti.

L'autrice, membro adottivo di una tribù Crow e amica personale di capi Lakota, ripercorre gli ultimi secoli dal punto di vista dei Nativi, che si sono visti progressivamente sottrarre il proprio territorio, e di conseguenza la propria vita, dall'Uomo Bianco. Principalmente Statunitensi che, fin dalla nascita della loro "piccola" nazione, volsero lo sguardo a Ovest per avere nuove terre da sfruttare (1804-1806).

All'inizio l'impatto dei nuovi venuti sull'ambiente non fu immediatamente invasivo, volevano esplorare, comunicare e trovare nuovi spazi coltivabili. Più avanti (1848) la volontà di procedere verso l'interno del paese fu determinata invece dalla "corsa all'oro" che non teneva conto di nulla e di nessuno, procedendo implacabile devastando e uccidendo, appoggiata da trattati "di pace" che appena fatti venivano puntualmente disattesi.

Questa è la storia degli Stati Uniti d'America, vista da chi la subì; non è molto esaltante. L'autrice la esplora a fondo, fornendo i dati specifici su luoghi, tribù, persone; dal suo testo emerge decisa la volontà di fare chiarezza su un momento storico che fu esaltato dai conquistatori, poi rivisto crtiticamente ed infine dimenticato, affogando in un altro tipo di conquista, chiamato globalizzazione.

Molte sono le citazioni di eventi storici, per i quali l'autrice rimanda a siti che se ne occupano, senza perdersi in ripetizioni, concentrandosi invece su informazioni poco note: i nomi dei popoli e delle tribù, le storie di famosi guerrieri, la mitologia dei Nativi Lakota ed infine la loro lingua, con un dizionario molto curato. Lo scopo è chiaro: evitare che un patrimonio culturale unico al mondo venga distrutto per sempre, portandolo all'attenzione di quante più persone possibile.

Il dizionario, a cura di Myriam Blasini, è estremamente interessante per noi italiani e potenzialmente, per tutto il mondo, avendo anche le voci in inglese. E' un tentativo di salvare la lingua Lakota e, attraverso la lingua, necessaria per interpretare antiche pelli di bisonte su cui si riportavano le più importanti vicende annuali, presevare la cultura e la religione antiche, che i governi USA hanno cercato per due secoli di eradicare.

Non si può illustare o spiegare in poche righe la ricchezza di questo saggio inusuale. Raffaella Milandri cattura il lettore portandolo alla scoperta di una civiltà per molti versi sconosciuta, spesso travisata, e oggi in grande difficoltà; orgogliosa però, perchè a differenza di altri non chiede pietisticamente aiuto: vuole lottare.

 

Dal libro

Quando noi smetteremo di parlare Lakota, noi non saremo più Lakota, ma saremo diventati Wasicu, Uomini Bianchi.

Le prime testimonianze storiche dei Lakota si trovano nei loro Winter Counts, Waníyetu Wówapi, calendari di pelle di bisonte dipinti, dove ogni anno veniva registrato, attraverso pittogrammi, l’evento più significativo secondo la opinione di tutta la comunità.

(L)a Lewis and Clark Expedition del 1804-1806: la prima missione esplorativa ufficiale nel selvaggio West, con un duplice incarico. Da un lato, la urgenza degli Americani di reclamare il territorio prima degli Inglesi e di altre potenze europee; dall’altro, la necessità di studiare le terre, valutarne le ricchezze e le risorse da sfruttare, e soppesare la presenza di Nativi Americani di quelle zone, prendendovi contatto.

Fu in particolare la corsa all’oro del 1848, in California, che fece premura al Governo degli Stati Uniti di garantire ai migranti europei ed euroamericani il passaggio pacifico attraverso le Grandi Pianure dominate dai Nativi Americani.

... il disastro fu causato dalla Colorado Gold Rush del 1858, che creò una vera e propria invasione delle terre garantite dal Trattato ai Nativi. La corsa all’oro dilagò: i coloni fondarono cittadine e costruirono fattorie e strade, … I Bianchi inoltre sconfinarono su quelle terre per la caccia ai bisonti, … Dulcis in fundo, la costruzione della Union Pacific Railway, la ferrovia che attraversava i territori indiani, iniziò a sconvolgere le zone più remote delle praterie.

A partire dal 1880, le istruzioni per le agenzie indiane chiusero i Nativi in una morsa di regole …
incoraggiando l’agricoltura e facendoli abbandonare lo stile di vita originale … potenziare la educazione dei bambini indiani nello studio della lingua inglese … dura azione di repressione della religione nativa americana …

… terribili armi di distruzione “legalizzate”, tra cui: la sterilizzazione forzata delle donne Native; la adozione coercitiva dei bimbi Nativi presso famiglie di Bianchi; l’allontanamento dei giovani dalle loro comunità …

… … …

Questo vocabolario nasce con l’intento di offrire ai lettori italiani uno strumento semplice e maneggevole per avvicinarsi al Lakota. Senza avere la pretesa di essere esaustivo sull’argomento, propone una raccolta di termini, utili non solo a favorire la conoscenza e la diffusione della lingua, ma anche a dare una visuale più ampia della sua filosofia.
(Myriam Blasini)

 

Gli autori

Scrittrice e giornalista, Raffaella Milandri, attivista per i diritti umani dei popoli indigeni, è membro onorario della Four Winds Cherokee Tribe in Louisiana  e della tribù Crow in Montana. Come viaggiatrice solitaria è stata accolta da tribù nei più remoti angoli di mondo. Ha pubblicato: Io e i Pigmei. Cronache di una donna nella Foresta (Polaris 2011); La mia Tribù. Storie autentiche di Indiani d’America (Polaris 2013); In India. Cronache per veri viaggiatori (Mauna Kea 2019, seconda edizione); In Alaska. Il Paese degli Uomini Liberi (Mauna Kea 2019, seconda edizione); Liberi di non Comprare. Un invito alla Rivoluzione (Mauna Kea 2019, seconda edizione); Gli Ultimi Guerrieri. Viaggio nelle Riserve Indiane (Mauna Kea 2019). Tutti i suoi ultimi libri sono  disponibili in e-book.

Myriam Blasini, di origini canadesi, è studiosa appassionata di storia delle religioni e di tradizioni multiculturali e multilinguistiche. Laureanda in Veterinaria alla Federico II di Napoli, è esperta di cultura giapponese e di manga.

 

Il libro

Lessico Lakota. Storia, Spiritualità e Dizionario Italiano-Lakota
di Raffaella Milandri e Myriam Blasini

pagine 252 formato 14×21
Prezzo 18 euro
Edizione dicembre 2019
Categoria: Dizionario, Saggio, Nativi Americani
EAN/ISBN 978-88-31335-07-2

https://maunakea.biz/

 

Rosella Rapa (classe 1959) è nata a Torino. Si è laureata in Cosmo-Geo-Fisica, scrive e disegna fin da bambina. Collabora con Letteratour dal 2001, quando uscì il suo libro Draghi & Computer (sette racconti fantasy). Si interessa di Matematica, Letteratura e Storia Europea, vecchi Film e Serial impegnati. Le piace viaggiare, soprattutto nell'Europa del Nord, per vedere con i propri occhi paesaggi, arte e persone. Un po' estrosa, non ama pregiudizi e preconcetti.

     

  Riparti sicuro!

Grazie per contribuire anche tu a preservare la nostra salute e quella dei nostri cari. Ricorda di:

  • Lavare spesso le mani
  • Indossare una mascherina quando esci
  • Mantenere le distanze

A tutti un grande abbraccio!
Entra nel canale Telegram di Letteratour: clicca qui







Collabora!

Vuoi pubblicare un articolo o una recensione?
  Scopri come collaborare con noi


Condividi questa pagina




Entra nel canale Telegram di Letteratour: clicca qui


Sezioni in primo piano

I nostri blogger


Rosario Frasca
VAI AL BLOG

Elio Ria
VAI AL BLOG

Anna Stella Scerbo
VAI AL BLOG

Rosella Rapa
VAI AL BLOG

Anna Lattanzi
VAI AL BLOG



www.letteratour.it